POESIE DAI LAGER

con Nessun commento

Tra le tante testimonianze di chi è stato rinchiuso nei campi di sterminio, ve ne sono molte in forma poetica scritte da adulti e anche da tanti bambini: gli studenti del corso di Animazione teatrale, con l’aiuto delle  musiche di Mauro Banzola, ne ripropongono alcune proprio per non dimenticare le atrocità commesse.

La prima parte della rappresentazione riguarda gli autori Gino Fantin e Primo Levi che scrivono della partenza sui vagoni carri-bestiami; la seconda parte riguarda, invece, i bambini con le poesie che ricordano la loro infanzia e la triste vita nei campi; l’ultima parte, infine, riguarda le donne, la loro struggente nostalgia della famiglia e la rassegnazione nel pesante lavoro.

La rappresentazione teatrale nasce dal corso di “Animazione teatrale e letture” dell’Università per il Tempo Libero e la Terza Età “Luisa Rossi” diretto da Marisa Palombella.

Ricerca musicale di Mauro Banzola, ricerca e adattamento dei testi e regia di Marisa Palombella

A cura del Corso di Animazione Teatrale e Letture dell’UNITRE

Dove: Sala dell’Affresci

Quando: Domenica 28 gennaio ore 17Giorna